Curare l'intolleranza con l'alimentazione

Spesso in studio alcuni pazienti lamentano digestione lenta, rallentamento nella perdita del peso e vari disturbi che compaiono così all’improvviso da renderli inspiegabili al paziente. Chi non ha mai sentito la frase “prima digerivo anche le pietre” Le intolleranze alimentari sono molto spesso la causa di questi disturbi. Va distinta l’intolleranza dall’allergia alimentare. Quest’ultima porta gravi conseguenza come lo schock anafilattico. “L’intolleranza alimentare” può portare disturbi dermatologici, disturbi digestivi, diarrea, e tanti altri problemi che vanno trattati scrupolosamente dallo specialista. 

Il paziente che lamenta un disturbo del genere deve rivolgersi ad uno specialista della nutrizione. Il nutrizionista dopo accurata anamnesi potrà guidare il paziente verso la risoluzione del problema e il benessere psicofisico generale. Come capire a cosa si è intolleranti Le uniche analisi di laboratorio verificate per le intolleranze alimentari riguardano ad oggi solo il lattosio e la celiachia. Una volta escluse queste due intolleranze con test specifici si va ad indagare tramite un “piano alimentare” personalizzato andando per esclusione. Si include nel piano ogni alimento fino a che lo specialista non capirà quale in particolare dia disagio al paziente.

Stai cercando una Nutrizionista nella tua zona oppure vuoi provare la validissima consulenza online?