Allergia o intolleranza alimentare: quali sono i sintomi e le differenze

allergia-o-intolleranza-alimentare

Intolleranza alimentare o allergia alimentare?

Vediamo insieme le differenze e come riconoscerle.

I sintomi di intolleranza e allergia alimentare possono essere confusi ma in realtà vi è una netta differenza. L’allergia alimentare provoca una reazione del sistema immunitario che colpisce numerosi organi nel corpo e può causare una serie di sintomi più o meno gravi fino ad arrivare al decesso del soggetto allergico. I sintomi di intolleranza alimentare invece sono generalmente meno gravi e spesso limitati a problemi digestivi.

I sintomi di un’intolleranza alimentare come abbiamo capito sono più lievi ma comunque molto fastidiosi per chi ne soffre. Spesso bastano alcune precauzioni per limitarne gli effetti mentre nei casi più gravi va eliminato l’alimento che provoca l’intolleranza. Ad esempio, se si ha intolleranza al lattosio, si può bere latte senza lattosio o si possono assumere integratori dell’enzima lattasi per consentirne la digestione.

Le possibili cause di intolleranza alimentare includono:

  • Assenza di un enzima utile alla completa digestione della sostanza ingerita. L’intolleranza al lattosio è un esempio comune.
  • Sindrome dell’intestino irritabile. Questa condizione cronica può causare crampi, costipazione e diarrea.
  • Sensibilità agli additivi alimentari. Per esempio, solfiti usati per conservare la frutta secca, cibi inscatolati ed il vino possono innescare attacchi di asma in soggetti sensibili.
  • Stress ricorrenti o fattori psicologici. A volte il solo pensiero di un alimento può farti ammalare. La ragione non è pienamente compresa.

Se avete una reazione dopo aver mangiato un alimento  in particolare

Consultare il medico per verificare se si ha una intolleranza o un’allergia all’alimento in questione.

Se si ha una allergia alimentare, mangiando quello specifico alimento si può avere una pericolosa reazione allergica (anafilassi), anche se in precedenza mangiando lo stesso alimento le reazioni sono state lievi. Imparare a riconoscere una grave reazione allergica è indispensabile per sapere cosa fare se si dovesse nuovamente verificare. Potrebbe essere necessario l’utilizzo di adrenalina per l’auto-trattamento di emergenza.

Se avete una reazione particolare all’ingestione di un particolare alimento rivolgetevi il prima possibile al vostro medico.

Valentina Ciardiello

Valentina Ciardiello

Biologa Nutrizonista Dott.ssa Valentina Ciardiello. Laureata nel 2016 in Scienze Biologiche alla Federico II di Napoli. Specializzata con corsi di aggiornamento in Nutrizione umana. Professionale, seria e disponibile per aiutarti a trovare il tuo peso regolare in completa naturalità e senza nessuno stress da cibo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti...

Consulenza Online

Scopri come prenotare velocemente una consulenza nutrizionale online con la Dottoressa. Facile, veloce e senza impegno.

Scopri come